Spread the love

Salar_logo

Look Book-Salar SS2016

Fun in Acapulco, la celebre colonna sonora composta nel 1963 dal mitico Elvis Presley e un forte gusto Sixties sono il fil rouge della nuova collezione del duo creativo SALAR, per la collezione SS2016.

Il designer Salar, guarda alla sua terra d’origine, il Messico, ai suoi colori e paesaggi, con particolare attenzione alla meta più cool del jet – set internazionale, Acapulco.

La “regina” delle spiagge messicane, la città che non dorme mai, meta dello Star-system internazionale, dagli anni ’60 ad oggi, ispira una collezione molto funny, cool e con forti accenti rock.

Le spiagge bianche, le tenui sfumature dell’oceano e un forte gusto anni ’70 si rispecchia nelle strutture e nella cartella colori delle nuove mini-bag che compongono per massima parte la collezione estiva, dalle MIMI mini e ai secchielli in pelle TALA small, long seller del brand.

La ricercatezza delle strutture e dei materiali sono emblema di una sempre più profonda attenzione al dettaglio, tipico del design Made in Italy: chiusure in acciaio, borchie personalizzate, pelli nabucate e nappa, anche per gli interni metallizzati o in tono, rispecchiando una forte influenza Sixties.

Le mini-bag dalla caratteristica forma tondeggiante MIMI, con chiusura in metallo e manico rigido, tornano con accostamenti sorprendenti, dal cipria, al verde acqua, dai colori della terra al giallo pastello, sovrapponendosi elegantemente, in un gioco di richiami alla stagione estiva.

Il nuovo modello EVA richiama le mini-bag precedenti, enfatizzando il mood minimal geometrico, arricchito da un sottile manico di borchie piramidali in tono, una sottile tracollina in metallo e pelle nabuk. Disponibile in pelle di serpente, pelle nabucata, nappa e pelle traforata, dal classico nero ai toni tenui del cipria e dell’acqua marina, del corallo e del terra di Siena.

Le grandi strutture alberghiere tipiche delle celebri località di mare anni ‘60, da Capri ad Acapulco, che si stagliano sugli scogli possenti, rappresentativi di un’epoca, con le loro grandi vetrate che rispecchiano azzurri intensi e fondi rocciosi, fanno da spunto per una nuova lavorazione della pelle. La ripetitività tipica di questi paesaggi artificiali si rispecchia nella lavorazione ad intaglio, lineare e geometrica che dona all’accessorio ricercatezza e al contempo un forte accento casual.

Must have per la collezione SS2016, la pelle di serpente, con pregiati interni metallizzati, contrastati da forti pennellate di rosso, pink, arancio e azzurro.

La borchia piramidale in tono, distintiva del duo creativo, rafforza lo spirito rock, trasformandosi in vera e propria texture nella nuova LOU multicolor e dal forte accento geometrico.