Dario Monforté – Cover Story

Dario Monforté – Cover Story

Classe 1990, Dario Monforté ha conquistato il web con il suo stile raffinatissimo. Nel salotto di Goodlovers abbiamo avuto il grande piacere di scambiare qualche parola sulle sue passioni e sulla sua esperienza eccezionale di Fashion blogger d’eccezione per Fashion Asia tv, come rappresentate della’Italia per Fashion Asia, programma condotto da Margaret Zhang in onda su Australia Network.

cap-cakes

GL: Com’ è quando è nata in te la passione per la moda? Quando hai avuto l’idea di aprire un blog di moda?

DM: La passione per la moda è sempre stata dentro di me, anzi mi stupisco perché la mia prima parola è stata  mamma e non moda. Ho iniziato a 3-4 anni ad ammirare mia nonna che confezionava abiti da uomo fantastici e da li ho capito che la moda sarebbe stata la mia strada. Adoro confezionare abiti, ma adoro anche mettermi in discussione  e amo far parlare di me, nel bene e nel male. Ho iniziato per gioco a postare immagini dei miei look sui social e  la gente  mi contattava sempre più  dicendomi :”Ma dove li trovi questi look stupendi?”. Dopo girai delle scene per un programma di moda, dove facevo lo stylist e il  mio carissimo amico  Davide mi consigliò  di fare il fashion blogger. Allora decisi di aprire questo blog (Nell’estate del 2012) e dopo solo 3 mesi mi vidi nella home del webzine “Men Style Fashion ” e dai lì iniziò la mia avventura. Adesso però non mi limito solamente a proporre look, ma  a proporre  attraverso il mio corpo e il mio stile arte, con immagini estrose e colorate.

 GL: Com’ è cambiata la tua vita dopo l’apertura di  thecowlickstudded ?

DM: La mia vita è cambiata perché finalmente esprimo me stesso, non solo con la gente che mi circonda, ma anche con tutta la gente che mi segue. Il mio obiettivo è far capire alla gente che bisogna esprimersi senza aver paura, infatti, il mio motto è “Memento audere semper” (Ricorda di osare sempre) , senza diventare too much e soprattutto cercando di osare con stile.

GL: Durante il tuo percorso hai trovato degli ostacoli che ti hanno in qualche modo cercato di spezzare il tuo tragitto?

DM: Durante il mio percorso ho trovato tantissimi ostacoli, basti pensare che sono un ragazzo del sud e non è facile imporsi in una realtà che non è apertissima nei confronti della moda più ricercata, quindi non è stato facile proporre le nuove tendenze a Palermo . Ancora oggi trovo ostacoli nonostante mi sia trasferito a Milano, ma capisco che non posso piacere a tutti, ma soprattutto non posso cambiare per piacere a tutti. Sono  ugualmente contento, perché amo superare e distruggere gli ostali che incontro nel mio tragitto, bisogna sudarsele le cose!

 

GL: Nella realizzazione dei tuoi post t’ispiri a qualche icona?

DM: Si, mi ispiro a Gabriele D’annunzio e  mi definisco il suo alter-ego, solo con più capelli cotonati e borchie ahahahah! Mi ispiro a D’annunzio perché è stato un artista a 360 gradi, si è messo sempre in gioco, fu non solo un grande letterato e un politico, ma anche una grande icona di stile : Aveva più di 200 paia di scarpe, lanciò una linea di profumi, inventore della Rinascente, fu uno dei primi a prendere l’aereo… Insomma un  personaggio eclettico e spero di esserlo anche io.

GL: Sappiamo che hai avuto la grande possibilità di partecipare con Fashion Asia su “Australia Network” come hai vissuto questa esperienza?

DM: Fashion Asia TV è stata una delle esperienze  più belle, ma soprattutto più formative del mio percorso fino ad ora. Sapere che uno staff conosciuto a livello internazionale  e uno dei presentatori londinesi più conosciuti in Asia, veniva a girare delle scene a Milano e sapere che io ero stato scelto tra i tanti/e  blogger italiani/e mi ha veramente fatto venire la pelle d’oca.  Non avevo un copione, dovevo parlare in inglese e potevo dire in italiano solamente ciao… HELP! A breve uscirà la mia puntata, spero di non deludervi.

GL: Questo tuo lavoro porta grande aiuto all’Italia, che in questo momento, grazie al nuovo modo virtuale di far conoscere le aziende, si sta riprendendo, tu in che modo ti senti partecipe?

DM: Io mi sento partecipe, ma fondamentalmente devono essere gli altri a decidere se lo sono o no. Posso solo dire che io ci metto veramente impegno, tanto studio e tanta ricerca. Quando decido di collaborare con un brand ci metto la faccia, ma soprattutto il cuore!  Quindi partecipo facendo capire che se propongo un look, non è marketing, ma stima e amore nei confronti di quei capi che secondo me meritano di essere conosciuti.

GL: Che consigli daresti a qualcuno che vuole creare un blog?

DM: Che non è un gioco aprirsi un blog, che c’è differenza con i vecchi blog di msn e che se si decide di fare i fashion blogger solo per farsi regalare i vestiti e andare alle sfilate… Beh cambiate mestiere! Ci vuole tanto impegno,tanto studio e ci vuole tanta “Curiositas”! E’ quella che ti fa andare avanti.

GL: Come ti vedi fra qualche anno, ti sei già posto degli obbiettivi?

DM: Beh ho tanti sogni nel cassetto… Prima cosa Laureato (manca qualche mese), vorrei che il mio blog diventasse un punto di incontro per i teenagers e  mi piacerebbe diventare “Dittatore del gusto” lo so suona male, ma fidatevi in questo caso sarei un Dittatore clemente ! Se non dovessi raggiungere questi obiettivi, a 50 anni andrò a Bora Bora e aprirò un chiosco di granite siciliane e sarei ugualmente felice!

spring is now thecowlickstudded

 

Blog: http://thecowlickstudded.com

Dario Monforté – Cover Story

Dario Monforté – Cover Story

Classe 1990, Dario Monforté ha conquistato il web con il suo stile raffinatissimo. Nel salotto di Goodlovers abbiamo avuto il grande piacere di scambiare qualche parola sulle sue passioni e sulla sua esperienza eccezionale di Fashion blogger d’eccezione per Fashion Asia tv, come rappresentate della’Italia per Fashion Asia, programma condotto da Margaret Zhang in onda su Australia Network.

cap-cakes

GL: Com’ è quando è nata in te la passione per la moda? Quando hai avuto l’idea di aprire un blog di moda?

DM: La passione per la moda è sempre stata dentro di me, anzi mi stupisco perché la mia prima parola è stata  mamma e non moda. Ho iniziato a 3-4 anni ad ammirare mia nonna che confezionava abiti da uomo fantastici e da li ho capito che la moda sarebbe stata la mia strada. Adoro confezionare abiti, ma adoro anche mettermi in discussione  e amo far parlare di me, nel bene e nel male. Ho iniziato per gioco a postare immagini dei miei look sui social e  la gente  mi contattava sempre più  dicendomi :”Ma dove li trovi questi look stupendi?”. Dopo girai delle scene per un programma di moda, dove facevo lo stylist e il  mio carissimo amico  Davide mi consigliò  di fare il fashion blogger. Allora decisi di aprire questo blog (Nell’estate del 2012) e dopo solo 3 mesi mi vidi nella home del webzine “Men Style Fashion ” e dai lì iniziò la mia avventura. Adesso però non mi limito solamente a proporre look, ma  a proporre  attraverso il mio corpo e il mio stile arte, con immagini estrose e colorate.

 GL: Com’ è cambiata la tua vita dopo l’apertura di  thecowlickstudded ?

DM: La mia vita è cambiata perché finalmente esprimo me stesso, non solo con la gente che mi circonda, ma anche con tutta la gente che mi segue. Il mio obiettivo è far capire alla gente che bisogna esprimersi senza aver paura, infatti, il mio motto è “Memento audere semper” (Ricorda di osare sempre) , senza diventare too much e soprattutto cercando di osare con stile.

GL: Durante il tuo percorso hai trovato degli ostacoli che ti hanno in qualche modo cercato di spezzare il tuo tragitto?

DM: Durante il mio percorso ho trovato tantissimi ostacoli, basti pensare che sono un ragazzo del sud e non è facile imporsi in una realtà che non è apertissima nei confronti della moda più ricercata, quindi non è stato facile proporre le nuove tendenze a Palermo . Ancora oggi trovo ostacoli nonostante mi sia trasferito a Milano, ma capisco che non posso piacere a tutti, ma soprattutto non posso cambiare per piacere a tutti. Sono  ugualmente contento, perché amo superare e distruggere gli ostali che incontro nel mio tragitto, bisogna sudarsele le cose!

 

GL: Nella realizzazione dei tuoi post t’ispiri a qualche icona?

DM: Si, mi ispiro a Gabriele D’annunzio e  mi definisco il suo alter-ego, solo con più capelli cotonati e borchie ahahahah! Mi ispiro a D’annunzio perché è stato un artista a 360 gradi, si è messo sempre in gioco, fu non solo un grande letterato e un politico, ma anche una grande icona di stile : Aveva più di 200 paia di scarpe, lanciò una linea di profumi, inventore della Rinascente, fu uno dei primi a prendere l’aereo… Insomma un  personaggio eclettico e spero di esserlo anche io.

GL: Sappiamo che hai avuto la grande possibilità di partecipare con Fashion Asia su “Australia Network” come hai vissuto questa esperienza?

DM: Fashion Asia TV è stata una delle esperienze  più belle, ma soprattutto più formative del mio percorso fino ad ora. Sapere che uno staff conosciuto a livello internazionale  e uno dei presentatori londinesi più conosciuti in Asia, veniva a girare delle scene a Milano e sapere che io ero stato scelto tra i tanti/e  blogger italiani/e mi ha veramente fatto venire la pelle d’oca.  Non avevo un copione, dovevo parlare in inglese e potevo dire in italiano solamente ciao… HELP! A breve uscirà la mia puntata, spero di non deludervi.

GL: Questo tuo lavoro porta grande aiuto all’Italia, che in questo momento, grazie al nuovo modo virtuale di far conoscere le aziende, si sta riprendendo, tu in che modo ti senti partecipe?

DM: Io mi sento partecipe, ma fondamentalmente devono essere gli altri a decidere se lo sono o no. Posso solo dire che io ci metto veramente impegno, tanto studio e tanta ricerca. Quando decido di collaborare con un brand ci metto la faccia, ma soprattutto il cuore!  Quindi partecipo facendo capire che se propongo un look, non è marketing, ma stima e amore nei confronti di quei capi che secondo me meritano di essere conosciuti.

GL: Che consigli daresti a qualcuno che vuole creare un blog?

DM: Che non è un gioco aprirsi un blog, che c’è differenza con i vecchi blog di msn e che se si decide di fare i fashion blogger solo per farsi regalare i vestiti e andare alle sfilate… Beh cambiate mestiere! Ci vuole tanto impegno,tanto studio e ci vuole tanta “Curiositas”! E’ quella che ti fa andare avanti.

GL: Come ti vedi fra qualche anno, ti sei già posto degli obbiettivi?

DM: Beh ho tanti sogni nel cassetto… Prima cosa Laureato (manca qualche mese), vorrei che il mio blog diventasse un punto di incontro per i teenagers e  mi piacerebbe diventare “Dittatore del gusto” lo so suona male, ma fidatevi in questo caso sarei un Dittatore clemente ! Se non dovessi raggiungere questi obiettivi, a 50 anni andrò a Bora Bora e aprirò un chiosco di granite siciliane e sarei ugualmente felice!

spring is now thecowlickstudded

 

Blog: http://thecowlickstudded.com

Segui Dizzziness su Instagram