Dai set hard alla Radio. In questo articolo Goodlovers vi testimonierà il cambiamento di Elena Grimaldi. Nata in campagna, in una fattoria, Elena è una ragazza semplice che si è messa in gioco nel mondo dello spettacolo riuscendo a diventare una delle donne più famose d’Italia.

Ora la troviamo sotto un altra veste, quella di Speaker Radiofonica. Ebbene si, su Radio Deejay in fascia notturna possiamo seguirla nella sua trasmissione “Operazione Grimaldi” dove avrà il compito di telefonare a professionisti, dall’ingegnere all’idraulico fino al muratore, proponendo loro di aiutarla a risolvere dei problemi domestici. E’ tutto giocato sul filo dell’ironia e dell’allusione.

Conosciamola meglio…

GL: Ci racconti di lei: chi è Elena Grimaldi?        

EG: Una donna normale, con un caratteraccio.

GL: Lei è conosciuta grazie ad cinema. In che modo si è avvicinata al cinema hard e com’è riuscita ad allontanarsi?

EG: Mi sono avvicinata grazie a Cicciolina, ho iniziato con lei nelle fiere erotiche europee. Ho smesso di fare film 5 anni fa, perché sentivo che non era più la mia strada. Ero forse anche un po annoiata e avevo voglia di fare cose nuove.

GL: Lei è una ragazza molto caratteristica, cosa le permette di differenziarsi?

EG: Credo sia il fatto che sono una persona normale, con i piedi per terra. Senza troppi vizi e con l’umiltà sempre in mano. Non faccio la vita da star e non mi ci sento proprio!

GL: Ora la troviamo come speaker radiofonica, come si descriverebbe in tre parole in questo lavoro?

EG: Adoro lavorare in radio, è sempre stato il mio sogno e ogni giorno è una super emozione. In 3 parole? Beh direi simpatica, divertente e semplice.

GL: Che cosa succede durante “Operazione Grimaldi”?

EG: Ne succedono di tutti i colori! Diciamo che ci divertiamo tantissimo e gli ascoltatori ricambiano con molto affetto. Operazione Grimaldi è stata una sfida sia per me che per il programma e dopo un anno posso dire che è stata una sfida vincente.

GL: Quali consigli può dare a un giovane che vuole avventurarsi nel settore radiofonico?

EG: Di fare un sacco di gavetta, di iniziare con radio piccole, magari con cose on line e piano piano cercare di migliorarsi.

GL: Per finire, quali sono i suoi prossimi progetti? Come si vede fra un anno?

EG: Tra un anno mi vedo moglie e madre ( diciamo che è una speranza)

GL: Il team di Goodlovers è sicuro che riuscirà a concretizzare questo sogno e le augura una buona fortuna.

 

Fotografie di Arianna Borsarelli