logo

Un brand, non un’autorizzazione, non una proibizione. Il beachwear che in una sola stagione presenta capi dalle diverse personalità e nuance. Una collezione poliedrica quella 2016, che riesce da sola a soddisfare una donna in ogni momento della sua giornata.

F**K, frutto di un’esperienza trentennale nel settore beachwear dell’azienda Giorgio S.r.L, oggi studia, progetta e realizza uno scenario dove alle luci dell’alba si apre con un bikini e al calar della luna termina con un bustier. Anche la Collezione Summer 2016 non ha limiti, quattro le prospettive che la caratterizzano, perché F**K non impone stili ma vive al servizio delle molteplici personalità e nazionalità di una donna, osservando prima gli usi e i costumi passati della stessa.

Questo si evince dai mood che la compongono:

 

SOFT

Dai colori pastello, dalle linee morbide, dall’essenza di spensieratezza e semplicità, ma comunque dal carattere deciso dato dal lurex che accompagna il plissé, dal traforato che affianca il raso, dal jeans e dall’inscindibile vichy che completano il sangallo, da un rigido alto elastico in vita seguito da un impalpabile chiffon che termina ai piedi.

L’intramontabile pizzo oggi surfilato dai cotoni lurex oro, argento e rame. Una modellistica che coniuga forme semplici a particolari ben strutturati, quali oblò, inserti ed elementi staccabili.

F**K la sua nuova collezione la introduce proprio così, primo nella storia a sostituire il solito nodo sulla schiena di una fascia bikini con i ganci da corsetteria.

Tre le colour range che scandiscono i caratteri di questa parte iniziale:

 

ALLURE

Dalle nuance nude come cipria, dal giallo tenue e celeste, legate da un immancabile nero e dal dettaglio rame.

Il ricamo di pietre incastonate e le stampe dal ricco geometrico abbinato a spazi di tinta unita segnati dal ripetersi di semplici elementi in all over.

 

COTE SUD

Qui il verde acqua si divide gli spazi con un deciso ocra, a dar luce sono invece l’argento e riflessi oro, mentre il rosa interviene con cuoricini e delimita la short suit con pompon dall’effetto ovattato.

 

 

CASINÒ ROYALE

A dettare il tutto una palette decisa senza alcuna sfumatura: nero, bianco e oro; uno e solo il tono tra le righe: il melanzana, che tanto si rifà ad un vero e proprio casinò royale.

 

Il secondo mood si veste di dinamicità:

 

SPORT

La personalità cambia.. dai libri letti sui prati della soft, la mente e il corpo scendono in campo con carisma, ed oggi come non mai l’attenzione verte sul benessere del proprio corpo.

A dar vita a questi outfit è una gamma di colori plastici e smaltati sezionati da bordi lurex, tessuti tecnici quali mesh e lakers, laze di pizzo che abbandonano la mano macramè più naturale di quelli della soft.

Il carattere sportivo è dato anche dalle laserature su ecopelle nel bikini con taglio panty e da elastici al bacino per quelli regolabili.

In questa parte prende vita il must di F**K, fulcro di ogni summer collection, che quest’anno tralascia l’animalier e si disegna di un camouflage (madre del brand) dalle macchie di diverse fantasie e toni.

 

Questi tutti gli elementi che si diramano in tre varianti, quali:

 

BREEZE AMAZON

A far testa sono i toni petrolio e mimetico in contrasto con un deciso tono di giallo.

Volatili dall’effetto 3D si piazzano su un monokini con taglio balconette; gli stessi stampati su microfibra costituiscono un capo F**K reverse a 360°. Versatile e consono: da un lato per un dopo doccia e dall’altro come pratico spolverino in nylon con un ordinato pois.

Lo stesso pois che prende dimensioni alla fine di questo capitolo.

 

COCO

Freddi i toni di questa gamma, attenuati da spezzature di giallo; dal macro pois la semplicità passa ad un bicolor di righe verticali. E ancora, se sport deve essere.. un outfit pronto a prendere posto sugli spalti di un match di tennis: gonna a pieghe in mesh con casacca in organza carta da zucchero.

 

RUNNERS HIGH

Bianco, nero e orange i toni che prevalgono in questa palette, un rosa tenue a completarli ed accenni di celeste nella stampe geometrico-floreali e nel ricamo di fiori dalle pietre incastonate e dalle grandi paillettes piegate, uniche protagoniste su uno sfondo total white.

 

…e quando il sole tramonta sullo skyline ne rimane il terzo mood:

 

WORLD

Un viaggio in Oriente quello che ne segue, dove a diventare la protagonista è la frangia, quella con grafica piazzata sul daino e quella a taglio laser sullo slip-gonnellino in ecopelle. La laseratura su ciniglia trasmette invece un effetto 3D di grafiche floreali, mentre lo slip è surfilato con cotoni lucidi. Tessuti spalmati-traforati che richiamano i toni della notte si contrappongono con quelli terra dei pompon; mentre i toni gold, silver e rouge sotto le laserature in ecopelle di architetture indiane si specchiano con i saturi colori delle stampe su paillettes.

Colonna portante di questa sezione è la passamaneria in coda di topo sia nel bikini sia nei caftani e fuoriacqua. Il tenuto alto elastico che nella sezione soft delimitava l’estremità di un capo, qui ritorna per segnare la stretta vita di un abito e di una kimono-suit di pizzo.

La paillette dei toni soft lascia spazio ad una macro, dove con la sua riscrivibilità permette di passare dal nero a toni ramati. I lunghi abiti in fresca viscosa terminano invece con greche stampate.

 

BOHÈME

Colori tratti dai paesaggi naturali quelli che danno vita a questi capi, il verde come l’arancio hanno la maggior valenza, mentre il nero, l’oro e l’argento ne spezzano i toni.

 

BELLBOTTOM

Toni freddi e caratteri etnici quelli che caratterizzano i capi di questo gruppo, il blu dalle gradazioni più cupe a quelle brillanti, un rosso intenso che si contrasta con l’ocra, mentre l’argento ne è il filo conduttore. Unico capo fuori le righe: il mini abito traforato total white.

 

BOLLYWOOD

Intensità e carattere ciò che trasmettono i colori di questa terza colour range: rosso vivo il protagonista principale ma anche nei dettagli non esita a mancare, come nel ricamo di pompon sul bikini in daino, che affianco a pietre nere arricchisce un fondo così tanto neutro.

Il petrolio rafforza i toni; mentre l’oro, il nude e il rame danno luce al nero dell’ecopelle, del daino traforato, della ciniglia, del pizzo e della macro paillette riscrivibile.

 

Uno l’aspetto che caratterizza quest’ultimo capitolo: fluo

 

REPORTAGE

Un mix di energia e colori vitaminici nelle tinte unite come nelle grafiche. Il colore fluo non lascia via alcun capo: tra le laserature e le incisioni in lycra, su elastici, sotto i trafori, nei surfili, nel neoprene, nelle macchie zebrate, nei profili dell’animalier e del camouflage e ancora nelle stampe etniche piazzate dei bikini come degli intramontabili vestiti. Un monokini total black affianca la vasta gamma cromatica di questa ultima sezione che, anche con la modellistica, non dimentica di porre l’attenzione sugli alti slip retrò e sui tulle floccati.

A completare la collezione F**K non possono mancare gli accessori: la pochette dal tessuto cangiante, la bag in mesh o in tessuto lurex a catenella, ma anche la macro paillette qui torna per strutturarne una borsa. Perizomi e brasiliani vestono anche il topless 2016 F**K.

 

E’ con tutto questo bagaglio che F**K a Luglio 2015 è atterrato sulla East Cost Americana per presentare la PE 2016, presso il Setai Hotel di Miami, ed è proprio in quest’ultima che F**K decide di accendere gli obiettivi fotografici per il suo shooting. Oggi, sempre con il Made in Italy l’azienda è pronta a dar vita a nuove cuciture: quelle dell’underwear; collezione che presenterà il prossimo Gennaio a Pitti e che verrà affiancata da una dedicata al Fitness e al Free time.

E se il colore non vive di vita propria, F**K lo rende immortale.

www.effek.it

 

https://www.facebook.com/effekofficialpage

https://instagram.com/effek/

https://twitter.com/FKPROJECT1