La collezione P-E 2018 di Pomandère ci fa viaggiare attraverso terre inesplorate, in luoghi lontani dove recarsi per liberare la mente, rilassarsi, chiudere il mondo fuori e assaporare il piacere estivo della scoperta.

L’allure della collezione segue l’ispirazione dell’arte del circo, in cui libertà e fascino per l’abilità e ironia si fondono in una perfetta armonia stilistica.

Come dall’interno di una variopinta carovana circense, la collezione presenta una perfetta panoramica di quest’arte così densa ma spensierata allo stesso tempo e ci racconta, attraverso stoffe, ricami e stampe, ciò che profondamente il circo vuole suscitare in ognuno di noi. Leggerezza, divertimento e risate trovano una concreta traduzione stilistica in abiti freschi e colorati, leggiadri e dettagliati, impreziositi da lavorazioni manuali e inserti.

Tessuti pregiati che sprigionano un’eleganza armonica naturale e materiali ricercati si fondono in una varietà di colori che virano dalle tonalità naturali del corda a quelle più estive ed allegre dei colori accesi. La palette cromatica propone 3 differenti gruppi, coordinati tra loro a creare un unico quadro carico di fascino e vitalità:

– i toni corallo si fondono a contrastanti punte di color glicine e a femminili nuance di rosa, fino a dar vita a due esclusive stampe “Giocoleriere” e “Foglie di banano”, proposte allover su voile di cotone e su raso di seta;

– una macchia tematica, fatta di lavorazioni manuali e tessuti naturali, si sviluppa attraverso la stampa “Zebra”, tipica geometria circense, proposta in colori contrastanti a riempire il creponne di morbida seta;

– un’interpretazione contemporanea avvolge le stampe centrali della collezione, “Giocoleriere” e “Foglie di banano”, portandole dai toni del lime e tonalità calde a colori più freddi, tipici del cielo notturno.

La precisione e la sartorialità dei tagli vengono affiancate da lavorazioni esclusive, come pieghe e pizzicature irregolari, dipinti fatti a mano e ricami stilizzati sulle geometrie dei capi, che rendono i tessuti fluidi e dinamici e testimoniano l’artigianalità e la cura sartoriale.

Ricorrono stoffe dalla fattura più semplice che compongono i tessuti fluidi, come la seta ricamata, la viscosa a fantasia rigata a contrasto o ancora i tessuti cotonieri che si snodano attraverso il sangallo, la sottile righina in canapa e la più rada riga in cotone e canapa.

Chiudono il quadro tessile tessuti più strutturati che danno vita ai capispalla, come lo jacquard a effetto trapuntato, dipinto a mano su disegno esclusivo o armature tinte in filo di cotone misto lino.

I ricamia jour e punto smock impreziosiscono i capi rendendoli unici ed esclusivi. Soffici sciarpe multicolore, borse impagliate manualmente, lunghe collane colorate, cappelli in paglia, cinture e costumi con lavorazioni ad uncinetto si abbinano ai capi completando i look.